Dermatite facciale? Come far fronte a questo problema

La dermatite è uno dei disturbi più fastidiosi che colpisce la pelle, l’organo con il maggior numero di malattie in assoluto. Chi soffre di questa patologia cutanea va, infatti, incontro ad una serie di sintomi difficili da sopportare. Purtroppo spesso è anche difficile fornire un quadro completo della situazione, perché esistono tantissime forme di dermatite, le quali possono dipendere da cause alle volte molto diverse. Però è possibile fornire una definizione generica di questa patologia: si tratta di una forma di irritazione, spesso violenta, che colpisce la cute e che può portare a problemi quali il rossore, il prurito, le irritazioni e la pelle gonfia. Come detto prima può dipendere da tanti fattori, fra cui troviamo le allergie da contatto ma anche le intolleranze alimentari, insieme alle condizioni ambientali come il freddo della stagione invernale. Quando poi colpisce il viso, ecco che si parla di un disturbo davvero insopportabile ed esteticamente invasivo. Oggi, dunque, cercheremo di capire insieme come far fronte a questo problema.

Riconoscere il tipo di dermatite

Per prima cosa dovreste imparare a riconoscere il tipo di dermatite, per un motivo molto semplice: conoscendone la forma e dunque le cause, sarà più semplice capire come curare questo disturbo cutaneo. Vi abbiamo già anticipato che esistono diverse tipologie di dermatite: quella portata dalla reazione della cute alle condizioni climatiche invernali, ad esempio, viene chiamata dermatite da freddo. Altri tipi di irritazione della pelle sono la dermatite seborroica, quella atopica (nota anche come eczema) e la forma periorale. In cosa consistono? La forma seborroica colpisce il cuoio capelluto e sviluppa conseguenze come la forfora grassa: dipende sostanzialmente da un’alterazione nella produzione di olio sebaceo. L’eczema atopico, invece, è spesso legato al patrimonio genetico di una persona e dunque cronico: tende ad attraversare dei momenti silenti e dei momenti in cui diventa più evidente. Infine, la dermatite periorale: in questo caso si parla della forma che colpisce esclusivamente la pelle del viso, in particolare zone delicate come il contorno labbra, il contorno occhi, le guance e gli zigomi.

Individuare le cause e la cura per la dermatite

La visita da un bravo dermatologo è uno step sempre necessario, sia per risalire ai motivi che hanno scatenato la dermatite, sia per trovare una cura idonea a quella specifica situazione. Le cause possono essere come detto genetiche, come nel caso di quella atopica. Anche le infezioni batteriche e virali possono causare questo disturbo, come accade per esempio per la dermatite facciale o periorale, o per le infezioni da Malassezia. Altre cause possibili sono le disfunzioni ormonali, e le già citate allergie o intolleranze. Nel caso della dermatite seborroica, per alleviare i sintomi fastidiosi come il prurito e la desquamazione, si possono applicare sulla cute dispositivi medici come il detergente viso per la dermatite seborroica di marchi tipo Trosyd e altri prodotti topici molto utili a dare sollievo alla pelle e a lenire le irritazioni. 

Provare anche i rimedi naturali

Non solo dispositivi medici, perché anche i rimedi naturali possono dare una mano a combattere le varie forme di dermatosi. Si parla ad esempio di soluzioni fai da te come nel caso delle erbe officinali e degli impacchi a base di ingredienti naturali: quello alla camomilla sa essere un vero toccasana per le irritazioni della cute, e lo stesso dicasi per altre soluzioni ad uso topico come l’olio di cocco. Naturalmente la lista continua, dato che in elenco si trovano anche altri ingredienti come l’olio di borragine, l’estratto di bardana, l’olio di iperico e il gel di aloe vera. Senza dimenticare altre valide opzioni rappresentate dall’echinacea e dall’estratto di Ginkgo Biloba.

Problemi cutanei come la dermatite facciale possono provocare fastidi quasi insopportabili, ed è per questo che conviene intervenire tempestivamente con i rimedi più indicati per curare questi disturbi.

Privacy Preference Center

Google Analytics

Google Anayltics è un servizio di analisi web fornito da Google, Inc. (“Google”) che utilizza dei “cookie” mediante i quali raccoglie Dati Personali dell’Utente che vengono trasmessi a, e depositati presso i server di Google negli Stati Uniti. Google utilizza queste informazioni allo scopo di tracciare e esaminare il vostro utilizzo del sito web, compilare report sulle attività del sito web per gli operatori del sito web e fornire altri servizi relativi alle attività del sito web e all’utilizzo di Internet. Google non associa l’indirizzo IP dell’utente a nessun altro dato posseduto da Google. L’eventuale rifiuto di utilizzare i cookies, selezionando l’impostazione appropriata sul vostro browser, può impedire di utilizzare tutte le funzionalità di questo sito web. Maggiori informazioni: http://www.google.com/intl/en/policies/privacy/

_ga, gat_gtag_UA_59948261_1,_gid
_ga, gat_gtag_UA_59948261_1,_gid

GDPR

Questi cookie permettono il salvataggio delle preferenze espresse del settaggio della privacy

gdpr[allowed_cookies], gdpr[consent_types]

Close your account?

Your account will be closed and all data will be permanently deleted and cannot be recovered. Are you sure?