La corsa al regalo si fa online. Nuove abitudini e tendenze nel “Natale digitale”

Sempre più italiani usano l’e-commerce per i loro regali di Natale (nel 2016 interesse in aumento del 56% rispetto all’anno precedente; previsione generale sulla spesa online: +16% per il 2017). Nel periodo pre-natalizio cresce l’interesse da parte delle donne e l’uso dello smartphone. Due le tendenze: una “classica“, con attenzione ai desideri dei più piccoli e al mondo hi-tech, e una “pratica“, orientata ai bisogni della vita di tutti i giorni.

 Manca poco meno di un mese al Natale e la corsa ai regali è iniziata già da qualche tempo, complici le iniziative dei colossi del web e le giornate di sconti di fine novembre, ormai diventate un appuntamento irrinunciabile anche in Italia.

In generale cresce sempre più il numero dei consumatori che sceglie l’online per l’acquisto[1], a maggior ragione quando si tratta della maratona per lo shopping pre-natalizio: comprare  tramite e-commerce rende gli acquisti meno stressanti, più comodi e, in molti casi, più economici.

Anche i dati di idealo – il portale internazionale per la comparazione prezzi – tratteggiano un quadro che vede sempre più italiani coinvolti dal fenomeno del “Natale digitale”: lo scorso anno l’interesse dei consumatori online è cresciuto del 56% rispetto al dicembre del 2015[2].

E il portale si aspetta un’ulteriore impennata dal Natale in arrivo, viste anche le previsioni fornite da Deloitte nella sua” Xmas Survey 2017[3]: a fronte di una media europea di 445 euro, l’Italia sarà il terzo mercato di spesa più alto in Europa (con 528 euro, contro i 506 del 2016), dietro a Spagna (con 632 euro) e UK (con 614 euro). Parlando di multi-canalità, secondo la ricerca il negozio fisico resterà predominante, per gli italiani più che per gli europei, ma si registrerà un’importante crescita del mondo online: sempre secondo la survey, la spesa online in Italia segnerà un +16% rispetto al 2016 (più del doppio della media europea).

In questo quadro di rapida crescita, il profilo del consumatore digitale natalizio tracciato  da idealo mostra lievi differenze rispetto al solito. Pur restando al secondo posto rispetto agli utenti maschi (al 56,3%), cresce di anno in anno la percentuale di utenti donne (lo scorso dicembre al 43,6% rispetto ad una media intorno al 42%) e l’uso dello smartphone (dalla media del 47,3% ad una percentuale oltre il 50% nel mese di Natale)[4] nelle intenzioni di acquisto manifestate prima delle feste.

Anche grazie ai risultati registrati dalle giornate per lo shopping “anticipato” rispetto alle festività, ovvero durante il Black Friday e il Cyber Monday[5], la tendenza all’acquisto “last minute” sembra più contenuta rispetto a qualche anno fa. Il periodo per i regali di Natale va ormai da metà novembre a poco prima delle feste. Secondo le stime, ci saranno comunque dei picchi di traffico per le ricerche dei regali perfetti nella prima e nella terza settimana di dicembre[6]. idealo consiglia, soprattutto a chi non ha approfittato delle offerte di fine novembre, di prestare grande attenzione all’andamento dei prezzi grazie agli strumenti che un comparatore può mettere a disposizione. 

Secondo le indagini del portale, le categorie di prodotto più gettonate per gli utenti italiani in vista del Natale 2017 saranno:

 

  • Informatica ed elettronica di consumo (con particolare attenzione per gli immancabili smartphone, ma anche per TV, fotocamere, smartwatch, tablet e notebook);
  • Gaming (giochi in scatola e “grandi classici”, insieme a videogame e console di gioco);
  • Arredamento ed elettrodomestici per la casa (dai grandi elettrodomestici fino ai robot da cucina e alle telecamere di sorveglianza);
  • Abbigliamento e scarpe (con focus sulle sneakers più alla moda);
  • Salute, Bellezza & Benessere (in crescita per lo shopping online negli ultimi anni)[7].

 

Alla luce di queste inclinazioni, la spesa per le festività natalizie nell’e-commerce si muoverà nel 2017 secondo due tendenze: una “classica“, con attenzione alle esigenze dei piccoli e ai prodotti da sempre più apprezzati (come quelli del mondo hi-tech); una “pratica“, orientata ai bisogni della vita di tutti i giorni, sia nella sfera domestica – dalla cucina, agli elettrodomestici, fino alla sicurezza – sia in quella personale – con prodotti per la cura di sé.

“I dati che abbiamo registrato rispetto al 2016 e le previsioni per il Natale in arrivo sono davvero incoraggianti per il mondo dello shopping online – commenta Fabio Plebani, Country Manager di idealo per l’Italia – I consumatori sono sempre più attratti non solo dai classici della tecnologia e del gioco, ma anche da prodotti pratici e funzionali che si possono comprare sul web risparmiando. Dal punto di vista del consumatore è quindi importante prestare la massima attenzione ai prezzi, soprattutto in questo che è uno dei periodi di acquisto più intensi dell’anno. Il nostro consiglio è quello di informarsi, mettere a confronto varie soluzioni e opportunità, ma anche sfruttare tutte le funzionalità che un comparatore come il nostro mette a disposizione, come il sistema di alert personalizzato, “prezzo ideale”, e il quadro che permette di conoscere l’andamento generale del prezzo di un prodotto nel tempo.”

Qui il link al blog post sul Magazine di idealo: https://www.idealo.it/magazine/2017/11/30/natale-digitale-corsa-regalo-online/

Qui il link per visualizzare l’infografica con le idee per il Natale 2017:

A proposito di idealo

idealo è un comparatore prezzi internazionale con 330 milioni di offerte da parte di oltre 50 mila negozi online. L’azienda viene fondata a Berlino nel 2000 e da allora è cresciuta costantemente. Dal 2006 entra a far parte del gruppo editoriale Axel Springer SE (editore anche di Bild Zeitung). Attualmente è presente in Germania, Austria, Regno Unito, Francia, Italia, Spagna, con sei portali nazionali. Nel corso dei suoi primi 17 anni di attività ha ricevuto eccellenti recensioni e ha vinto numerosi test condotti da enti autorevoli e indipendenti impegnati nella tutela dei consumatori. Nel 2014 ha ottenuto dall’ente di certificazione tedesco TÜV Saarland il marchio di “comparatore certificato” per la qualità delle informazioni reperibili sul portale e le misure a protezione dei dati degli utenti. idealo mette a disposizione dei propri utenti centinaia di test sui prodotti e opinioni di altri utenti, non limitandosi ad offrire un servizio di comparazione per individuare i prezzi più convenienti, ma ponendosi anche come una guida autorevole e imparziale allo shopping on-line con schede tecniche, filtri di ricerca avanzati e recensioni di esperti. Circa 700 persone provenienti da quasi 40 nazioni lavorano nella sede di Berlino. Per maggiori informazioni: www.idealo.it

[1] Secondo una delle ultime analisi condotte, il valore degli acquisti online da parte dei consumatori italiani raggiunge nel 2017 i 23,6 miliardi di euro. Per la prima volta, i prodotti (+28%) crescono più dei servizi (+7%). Fonte: Osservatorio eCommerce B2c in Italia

[2] Secondo i dati del portale, nel mese di dicembre 2016 c’è stata una crescita del 55,6% nelle intenzioni di acquisto manifestate online rispetto ai dati relativi a dicembre 2015.

[3] Fonte Deloitte Xmas Survey 2017:  ventesima edizione, indagine sulle intenzioni di consumo degli Europei per le festività di fine anno. Per la realizzazione dell’edizione 2017 sono stati intervistati oltre 8.100 consumatori in 10 paesi, tra cui l’Italia.

[4] Analisi completa sul profilo dell’utente medio relativa a dicembre 2016 secondo idealo.it: donne 43,6% e uomini 56,3%; uso dei device: PC al 41,4%, smartphone al 50,4%, tablet all‘8,1%; fasce di età: 18-24 anni per il 7,7%, 25-34 anni per il 21,1%, 35-44 anni per il 36,6%, 45-54 anni per il 19,7%, 55-64 anni per il 10%, over 65 per il 4,8%.

[5] idealo ha registrato un’impennata delle intenzioni di acquisto per l’Italia: +99,1% per il “venerdì nero” rispetto allo scorso anno e +54% per il “lunedì cibernetico” sempre a confronto con il 2016. Ulteriori dati sono disponibili su richiesta.

[6] Anche lo scorso anno ci sono stati due momenti di traffico particolarmente intenso: +35,4%, rispetto alla media del periodo considerato, per le giornate dall’1 al 4 dicembre, e +32%, sempre rispetto alla media, dal 12 al 18 dicembre. Il periodo preso come media va dal 1° settembre al 31 dicembre 2016, tiene quindi conto anche delle intenzioni di acquisto registrate lo scorso anno durante Black Friday e Cyber Monday.

[7] Valutazione sulla base dei prodotti più gettonati su idealo.it a fine novembre 2017.

Share Button
Visite: 302

You must be logged in to post a comment Login