La prima italiana a firmare il Royal Wedding Dress dei Windsor

luisa-beccaria-paggetti

Luisa Beccaria è la prima e unica stilista italiana a firmare il Royal Wedding Dress in casa Windsor. Onore al merito! L’aristocratica fashion designer milanese, apprezzata in tutto il mondo per il suo inconfondibile stile neoromantico, ha firmato l’abito da sposa di Lady Gabriella Windsor e dei suoi graziosissimi paggetti e damigelle. Un capolavoro di Haute Couture, eleganza e stile.

spose-luisa-beccaria

Ad un anno esatto dal più famoso e mediatico matrimonio della casa reale di Henry e Meghan, nella cappella di St. George, alla presenza di Elisabetta d’Inghilterra e del Principe Filippo, l’ultima cerimonia di nozze di casa Windsor ha visto protagonisti Lady Gabriella e il neomarito, il finanziere e uomo d’affari Thomas Kingston, ex di Pippa Middleton.

gabriella-windsor-luisa-beccaria

LA SPOSA E I SUOI LOOK DA CERIMONIA LUISA BECCARIA

gli abiti disegnati dalla stilista Luisa Beccaria per Lady Gabriella, che hanno reso unico il suo giorno speciale, sono in realtà quattro: l’abito per la cerimonia in chiesa, quello dopo il sì; uno per la festa di sera; e per finire un altro vestito indossato per la colazione del giorno successivo.

gabriella-windsor-sposa

L’atelier di Alta Moda Luisa Beccaria si è sempre distinto per le sue favolose collezioni da sposa. Il brand Luisa Beccaria esprime freschezza, eleganza e creatività che esaltano la bellezza di una donna nel suo giorno più bello ed importante.

Sotto i disegni dell’abito da cerimonia indossato da Lady Gabriella Windsor.

abito-sposa-luisa-beccaria-windsor

sposa-luisa-beccaria

 

L’ABITO DI LADY GABRIELLA WINDSOR E I DETTAGLI

La sposa, Lady Ella (questo è il suo soprannome), nipote del cugino di primo grado di Elisabetta II è andata all’altare indossando un abito da sogno con ampio strascico. E’ stato realizzato in tulle e pizzo valencienne è elegante e raffinato, tradizionale e moderno nel contempo, proprio come lei. Ne esalta la figura longilinea e la rende eterea, splendida.

La scollatura è generosa, ma velata da un tulle trasparente rifinito con ricami intricati che lascia intravedere un corpetto realizzato ad arte che esalta le curve delicate della neosposa reale.

Le maniche in pizzo trasparenti sono lunghe, con un ricamo tridimensionale che continua quasi come un guanto.

Il velo, in tulle, che nasconde i biondissimi e lunghi capelli raccolti per l’occasione, con una pettinatura semi-raccolta è lungo sei metri. E’ realizzato con diversi strati di tulle bianco, tenuti insieme da piccoli fiori ricamati a mano e saldamente ancorati dalla Russian Fringe-Style Diamond Tiara. La stessa Tiara di diamanti indossata dalla nonna, Principessa Marina, Duchessa di Kent (al suo matrimonio nel 1934) e dalla mamma, Principessa Marie Christine von Reibnitz.

tiara-windsor

Il colore bianco tendente al rosa cipria è dagli strati di organza e tulle che rendono la nuance gradevole e delicata.

 

paggetti-damigelle-luisa-beccaria

GLI ABITI DI PAGGETTI E DAMIGELLE

Luisa Beccaria ha anche disegnato i sei abiti delle damigelle e dei paggetti. Gli abiti da damigella sono realizzati in tulle e organza e rifiniti con motivi floreali come quelli dell’abito della sposa. I completi ecru mikado dei paggetti sono composti da una blusa con colletto peter pan e pantaloni a tre quarti color panna con alla vita, la fascia classica, di color rosa cipria.

Il look, lo stile, e la bellezza dei protagonisti ci sono tutti. Non resta che augurare il lieto fine.

Articolo scritto da Stefania Lessio

Se ti è piaciuto questo articolo ti andrebbe di condividerlo? Mi farebbe molto piacere…

_____________________________________________________________________________________________________

Stefania Lessio, milanese doc con uno sguardo sempre rivolto verso il mondo ed in particolare gli States (www.lessio.net), ex pubblicitaria e donna di marketing, multitasking, mamma e donna sempre di corsa, ha unito le sue passioni per la scrittura, la moda e il design, l’home & living, l’amore per il bello e per lo stile bon ton, in questo progetto editoriale ambizioso.