GLI AMICI VIRTUALI SONO AMICI REALI?

Articolo a cura di Maria Elena Milani di m@mma senza manuale

Qualche consiglio per prevenire situazioni spiacevoli perché dietro ad una bella foto, dei bei post o video, ci potrebbe essere CHIUNQUE!

Ho scoperto che molti ragazzi accettano le richieste di amicizia sui social anche da perfetti sconosciuti. All’apparenza non sembrano esserci problemi, sembrano innocui e magari qualcuno è pure super carino/a..ma non è sempre tutto oro quello che luccica.

La maggior parte dei rischi in rete è l’incapacità di riconoscere chi “sta dall’altra parte”.
Dietro al computer tutti possono fingere di essere migliori, peggiori o comunque diversi da quello che sono davvero.
Dietro ad una bella foto, dei bei post o video, ci potrebbe essere CHIUNQUE!

PRO E CONTRO DEGLI AMICI VIRTUALI

I LATI POSITIVI I LATI NEGATIVI
Possibilità di “conoscere” delle persone nuove anche a distanza“Riuscire” ad esprimersi più facilmente senza i pregiudizi degli altri.

Amicizie o situazioni sgradevoli si possono “eliminare” con un semplice click

Non riuscire a capire se la persona dietro lo schermo sta fingendo di essere qualcun altro e le sue intenzioniNon sapere le vere emozioni che sta provando ed i litigi che si possono creare anche per piccole cose che per alcuni hanno doppi sensi.

 

Le amicizie non sono fatte solo di comunicazione verbale ma anche dalla non verbale (gestualità, sguardo, tono  della voce, postura).

Le regole per difendersi dalle false identità online!

Non parlare agli sconosciuti

Pensateci due volte prima di accettare le richieste di amicizia di persone che non si conoscono e che non siano collegate da qualcosa di concreto.

Nel dubbio: NON ACCETTARE L’AMICIZIA, le non si è ancora convinti, almeno fare qualche domanda:

Che cosa li spinge a voler essere tuoi amici? Come ti hanno trovato? Che amici avete in comune? Facendo click sul loro nome, puoi vedere se avete amici in comune.

Se li avete, chiedi ai tuoi amici. Se non ne avete, può essere un segnale preoccupante.

Non credere a tutto quello che dicono/scrivono

State sempre all’erta, magari facendo un po’ di sana investigazione su Google per controllare che tutto quello si trova su un profilo Facebook o che viene raccontato sia reale o quasi.

Guardare bene le foto

Non fermatevi alla prima immagine del profilo o all’avatar della chat.

Non fidatevi se ci sono troppe foto, tutte bellissime.

Sfruttare la potenza di Google Images trascinando o incollando la fotoprofilo nel box di ricerca. Le foto possono essere copiate da altri profili.

Cercare il loro nome online per verificare i risultati.

Questo non sarà molto utile se il nome sarà comune, ma per nomi più insoliti potrebbe essere una buona idea.

Se hanno un nome comune, aggiungere altre informazioni, come indirizzo, età, o ogni altra informazione che si possono trovare sul loro profilo.

Sono stati taggati? Una persona reale è solitamente taggata in qualche foto se ha un profilo Facebook.

Controllare gli amici

Scandagliate il più possibile tra i suoi contatti e le sue amicizie.

La mancanza di amici locali suggerisce che l’account è falso.

Questa è una tecnica molto usata, fingendosi giovani donne attraenti.

Entrano in contatto spesso con un messaggio del tipo “Ho visto la tua foto e penso che tu sia carino.”

Fare particolare attenzione se la persona dice qualcosa di strano o “fuori dal suo personaggio”

Ad esempio: se un adulto finge di essere un adolescente, potrebbe fare dei riferimenti a un periodo storico antecedente alla sua nascita.

Oppure possono essere troppo informati su argomenti che chi dicono di essere non conoscerebbe

Fare molta attenzione alle dichiarazioni di amore o affetto

Se qualcuno che non si è mai incontrato, che vive a migliaia di chilometri di distanza, e non si conosce a fondo, inizia a flirtare, bisogna subito far suonare un campanello d’allarme.

In alcuni casi l’impostore fa questo perché ama giocare con i sentimenti delle persone; altre volte è perché vogliono trovare l’amore sulla rete, ma sono troppo spaventati per rivelare la loro vera identità (o hanno una relazione nella vita reale); altre volte ancora stanno cercando di farvi del male.

Non inviare foto personali

Se la persona con cui si è in contatto chiede di mandargli delle foto, magari audaci, lasciare perdere immediatamente!

Un falso account è una buona truffa per ottenere del materiale pornografico gratuito che poi sarà ridistribuito sulla rete.

Anche quando è un amico reale a chiederle continuate a non inviarle.Quelle foto rimarranno in loro possesso per sempre anche quando, magari,l’amicizia finirà.

Non incontrare off-line persone conosciute in rete

 

IN SINTESI

Non cedere alla tentazione, durante le conversazioni virtuali (chat), di fornire ad ignoti i vostri dati personali o vostre foto questo perché:

1) non possiamo sapere chi c’è dall’altra parte della tastiera e l’uso che ne farà

2) i nostri dati potrebbero essere utilizzati come punto di partenza per ricavare le nostre password.

 

COME REAGIRE DAVANTI AD UN CONTATTO FASTIDIOSO O DUBBIO?

BLOCCARE SUBITO! 

Nel caso in cui si abbia a che fare con persone che – in rete – sono fonte di disturbo, disagio, imbarazzo, spavento: bloccatele immediatamente ed interrompete ogni forma di contatto;
Condividere ogni dubbio o disagio con genitori e/o adulti di cui ci si fida

 

__________________________________________________________________________________________________________________________________________________

Cosa faccio nella vita oltre che crescere i miei figli?

A parte fare la spesa, pulire la casa, portare le creature ai vari impegni post scolastici, cucinare, rispondere alle chat delle mamme, pagare bollette, organizzare vacanze e tempo libero…LAVORO!

Sono un SEO Specialist. Hai presenti quando cerchi qualche cosa su Google e ti compaiono dei risultati? Ecco, io faccio in modo che i prodotti e servizi compaiano in quei risultati, possibilmente in prima pagina.

Creo anche siti web ed e-commerce di tutte le fogge, colori e funzionalità oltre che promuoverli attraverso strategia di digital marketing.

Puoi sapere tutto sulla mia vita professionale a questo indirizzo: www.mariaelenamilani.com

Privacy Preference Center

Google Analytics

Google Anayltics è un servizio di analisi web fornito da Google, Inc. (“Google”) che utilizza dei “cookie” mediante i quali raccoglie Dati Personali dell’Utente che vengono trasmessi a, e depositati presso i server di Google negli Stati Uniti. Google utilizza queste informazioni allo scopo di tracciare e esaminare il vostro utilizzo del sito web, compilare report sulle attività del sito web per gli operatori del sito web e fornire altri servizi relativi alle attività del sito web e all’utilizzo di Internet. Google non associa l’indirizzo IP dell’utente a nessun altro dato posseduto da Google. L’eventuale rifiuto di utilizzare i cookies, selezionando l’impostazione appropriata sul vostro browser, può impedire di utilizzare tutte le funzionalità di questo sito web. Maggiori informazioni: http://www.google.com/intl/en/policies/privacy/

_ga, gat_gtag_UA_59948261_1,_gid
_ga, gat_gtag_UA_59948261_1,_gid

GDPR

Questi cookie permettono il salvataggio delle preferenze espresse del settaggio della privacy

gdpr[allowed_cookies], gdpr[consent_types]

Close your account?

Your account will be closed and all data will be permanently deleted and cannot be recovered. Are you sure?