Addio al disordine! 7 trucchi per un guardaroba perfetto

I suggerimenti di vente-privee e dell’Associazione Professional Organizers Italia

La vita comincia davvero solo dopo aver messo ordine in casa. Così scrive Marie Kondo, guru mondiale del riordino, che con i suoi libri insegna il metodo giapponese per mettere ordine nella propria vita, partendo proprio dalla casa. Fare ordineeliminando quello che non serve più permette, infatti, di guadagnare tempo prezioso: basti pensare ai momenti persi mentre si cerca quell’adorabile maglioncino che nell’attesa di essere indossato è stato risucchiato dalla confusione del proprio armadio. Oppure quando si vorrebbero indossare i propri jeans preferiti, mentre nell’affannosa ricerca si fa scorrere tutto quello che si trova appeso alla rinfusa sulle grucce. Senza contare l’ansia che questa cosa genera se si è in ritardo (e se non lo si è, si finisce per esserlo!).

vente-privee, pioniere e leader delle vendite-evento online, ha coinvolto le sue clienti italiane in una singolare indagine a proposito del guardaroba, finendo per scoprire quanto un argomento apparentemente così banale possa, invece, influire sulla routine di tutti i giorni.

Il 46%delle intervistate ammette di essere troppo impulsiva durante lo shopping e di possedere nel proprio armadio (chissà dove) almeno un capo con ancora il cartellino!Un discreto 38%invece ammette di non riuscire a separarsi dai propri abiti nemmeno quando la taglia è sbagliata: “tanto lunedì inizio la dieta!”. Infine, un ridotto ma fiero 16% dichiara di non provare alcuna pietà davanti all’armadio, e di riuscire con estremo rigore a mantenere l’ordine.

Il risultato, comunque, è che per il 72% delle intervistate il cambio di stagione rappresenta una delle principali attività domestiche fonte di stress, da rimandare a oltranza fino addirittura, per alcune, optare per uno strabordante guardaroba 4 stagioni (33%) che non lascia comunque scampo, per gran parte delle intervistate (65%), alla disperazione da “non ho niente da mettere!”.

 

Organizzare meglio gli spazi significa ottimizzare tempi e risorse: le giornate e il proprio tempo si liberano da stress e ansia inutili, consentendo con un minimo sforzo, di vivere meglio in maniera organizzata. Secondo l’indagine di vente-privee: il 78% delle italiane prova una sensazione di sollievo davanti al proprio armadio ben ordinato,dopo aver selezionato e sistemato i capi d’abbigliamento preferiti.  La pensa così anche l’Associazione Professional Organizers ItaliaAPOI,che insieme a vente-privee ha stilato alcuni furbi consigli per semplificare la vitatra le mura di casa, partendo proprio dal guardaroba.

Preparatevi allora: per prima cosa è necessario svuotare COMPLETAMENTE il proprio armadio, mettere gli indumenti e gli accessori per terra, sul letto o dove si è più comodi, armarsi di tanta pazienza e cominciare, seguendo alcune regole di base.

 

  1. Conservare soltanto ciò che si utilizza veramente

È più semplice focalizzarsi su cosa si voglia davvero tenere piuttosto che su cosa buttare, offrendo il giustospazio ai vestiti, scarpe e accessori che si indossano regolarmente.Il consiglio è quindi conservare solo ciò che piace veramente, quei capi che si portano volentieri e grazie ai quali magari riceviamo qualche complimento. Se proprio non si riesce a fare pulizia, la soluzione migliore è organizzare un divertente swap partycon le amiche per scambiarsi quello che non si usa più, oppure donare gli indumentia chi ne ha bisogno. Si avrà così dato una seconda vita ai capi d’abbigliamento, guadagnato più spazio nell’armadio e aiutato qualcun altro.

 

  1. A portata di mano…ma soprattutto con il giusto spazio

È utile riservare la parte dell’armadio più facilmente accessibile e ‘perlustrabile’ ai vestiti che si indossano più spesso. Nel riporre l’abbigliamento, inoltre, è indispensabile fare in modo che ci sia sufficiente spazio tra un capo e l’altroper poterli raggiungere senza troppi sforzi, soprattutto quando si è di fretta. I vestiti appesi uno sopra l’altro si sgualciscono e generano un senso di scontentezza ogni volta che vorremmo indossarli.

 

  1. Scegliere un criterio per la disposizione di vestiti e accessori

È importantedividere capi e accessoriper categorie, ad esempioradunando tutte le cinture, le camicie,le magliette a maniche lunghe separate da quelle a maniche corte, i pantaloni…e deciderequale sia la sistemazione ideale per ciascun gruppo (appeso, piegato, nel cassetto o sullo scaffale).

Se sì è sportivi, ad esempio, si può scegliere di utilizzare scatole sufficientemente capienti da contenere tutti insieme i capi più tecnici. Scatole e scatoloni, magari in cartone colorato o in tessuto lavabile, agevolano il mantenimento dell’ordine all’interno dell’armadio e danno un tocco di colore senza creare confusione.

Per le persone giàdedite all’ordine, invece,può essere sfidanteriuscire a dividere i vestiti per colori. Naturalmente si tratta di un sistema un po’ più complicato, soprattutto da mantenere, ma chi si sente veramente professionista dell’organizzazione può mettersi alla prova…l’effetto visivo è senz’altro molto gradevole!

 

  1. Nell’armadio, sfruttare lo spazio in verticale

Per sfruttare al meglio lo spazio verticale all’interno degli armadi, l’utilizzo di comodi porta tutto, come gli hanging organizers proposti da Domopak Living, ha diversi vantaggi, tra cui quello di creare maggiori ripiani per riporre le cose e avere tutto ad altezza occhi. Inoltre, particolare importanza ha l’uso delle grucce: è bene acquistarle di buona qualità e sufficientemente larghe per permettere a vestiti, giacche e cappotti di essere riposti in modo da non sgualcirsi o deformarsi e se poi si scelgono della stessa linea l’effetto “tutto ordinato” è assicurato!

 

  1. Prendersi cura dei capi più delicati

Nel riporre e sistemare maglie e maglioni delicati è consigliato l’utilizzo di sacchetti in polietilene, in modo da custodire il capo proteggendolo da agenti esterni. È possibile,ad esempio,acquistare graziose custodie trasparentiocolorate, particolarmente adatte ai capi in cachemire o seta per proteggerli dalle tarme e dalla polvere. In questo modo l’armadio avrà un aspetto ancor più curato ed ordinato e non si avranno brutte sorprese al cambio stagione successivo.

 

  1. Organizzare al meglio l’interno dei cassetti

Per mantenere ordine all’interno dei cassetti ci si può avvalere di alcuni utili contenitori divisoriche permettono di distribuire in maniera ordinata e facilmente gestibile gli accessori, così come le cinture, i calzini e l’intimo. In questo modo si vedrà meglio il contenuto del cassetto, evitando di smarrire i capi nella confusione.

 

  1. Ottimizzare gli spazi

Un’ottima soluzione per ottimizzare lo spazio occupato da oggetti ingombranti, è rappresentata dalle space-saving vacuum bags,che grazie al pratico sistema sottovuoto riducono notevolmente il volume di coperte, piumini e cuscini. Tutto può essere lavato al momento del cambio stagione, riposto sottovuoto a prova di tarma, e tirato fuori al momento opportuno, pulito e profumato come quando è stato riposto.

 

Riordinare può essere facile e a volte anche terapeutico seguendo questi semplici consigli e se si è pronti per iniziare vente-privee è un valido alleato per recuperare tutto il necessario a riorganizzare al meglio il proprio guardaroba.Grazie alla selezione diDomopak Livinge di altri grandi brandpresenti nelle prossime campagne-vendita online, sarà possibile acquistare tutto il necessario per mantenere in ordine l’armadio, proteggere i capi e organizzare al meglio tutta la casa.

 

___________________________________________________________________________________________________________________________________________

►vente-privee.com

Pioniere delle vendite-evento online e leader mondiale del settore, vente-privee.com è dal 2001 specialista nel destoccaggio di grandi marche con 50 milioni di soci nel mondo. Le vendite hanno una durata limitata che va da 3 a 5 giorni e sono organizzate in stretta collaborazione con più di 6.000 grandi marche internazionali in tutti i settori merceologici: abbigliamento, accessori, oggettistica per la casa, articoli sportivi, high-tech, vino e gastronomia… La collaborazione privilegiata con le marche permette di proporre prezzi estremamente vantaggiosi. Nel 2015 vente-privee.com ha acquisito una quota di maggioranza della belga vente-exclusive.com, seguita, nel 2016, dall’acquisizione della spagnola Privalia, della svizzera e-boutic.ch, della danese Designers & Friends e del sito polacco Złotewyprzedaże.pl. Grazie a queste acquisizioni, il Gruppo è presente in 14 Paesi (Francia, Italia, Spagna, Germania, UK, Austria, Benelux, Svizzera, Danimarca,Polonia, Brasile e Messico). Con oltre 5.000 dipendenti nel mondo, vente-privee.com ha realizzato nel 2016 un fatturato di 3 miliardi di euro.

Seguite vente-privee su                                                               (vente-privee.com Italia) ,                    (@VentePrivee_IT) e           (venteprivee_it)

Privacy Preference Center

Google Analytics

Google Anayltics è un servizio di analisi web fornito da Google, Inc. (“Google”) che utilizza dei “cookie” mediante i quali raccoglie Dati Personali dell’Utente che vengono trasmessi a, e depositati presso i server di Google negli Stati Uniti. Google utilizza queste informazioni allo scopo di tracciare e esaminare il vostro utilizzo del sito web, compilare report sulle attività del sito web per gli operatori del sito web e fornire altri servizi relativi alle attività del sito web e all’utilizzo di Internet. Google non associa l’indirizzo IP dell’utente a nessun altro dato posseduto da Google. L’eventuale rifiuto di utilizzare i cookies, selezionando l’impostazione appropriata sul vostro browser, può impedire di utilizzare tutte le funzionalità di questo sito web. Maggiori informazioni: http://www.google.com/intl/en/policies/privacy/

_ga, gat_gtag_UA_59948261_1,_gid
_ga, gat_gtag_UA_59948261_1,_gid

GDPR

Questi cookie permettono il salvataggio delle preferenze espresse del settaggio della privacy

gdpr[allowed_cookies], gdpr[consent_types]

Close your account?

Your account will be closed and all data will be permanently deleted and cannot be recovered. Are you sure?