fbpx

I consigli per una fotografia di famiglia perfetta

Scegliere una palette per i vestiti di tutti i membri della famiglia ma anche premiare i bimbi più piccoli durante e dopo lo shooting: tutti i consigli sul set per ottenere lo scatto perfetto

Dai Ferragnez ai Beckham, fino ai Kardashian: sempre più famiglie vip, per l’arrivo di un nuovo membro, per una ricorrenza speciale, in vacanza o semplicemente nei momenti di relax trascorsi insieme, decidono di affidarsi ad un fotografo professionista per immortalare gli istanti di vita quotidiana insieme. Ma raccontare i momenti più belli senza filtri e nel modo più naturale possibile non è semplice, le immagini di famiglia non sono semplici foto, ma hanno un valore simbolico ricco di significato che custodisce i ricordi più speciali e li tiene vivi nella memoria.

Immortalare dei momenti che diventano ricordi preziosi, per il carico umano e d’amore che racchiudono, è una delle cose che amo di più del mio lavoro – racconta Lara Mallegni, in arte Lara Emmema per riuscire davvero a raccontare le interazioni umane in modo naturale e spontaneo è necessario creare un’atmosfera unica per raccontare quei momenti quotidiani che si danno per scontati e che invece diventano dei ricordi da tramandare e riguardare insieme”.

 

 

Ecco i suggerimenti della fotografa per immortalare gli istanti più belli di una famiglia

Momenti quotidiani tra le mura domestiche

Per mettere a proprio agio tutti i componenti della famiglia, è necessario creare insieme al fotografo situazioni rilassanti e divertenti e mettere delicatamente in posa i bambini per fotografare quelle interazioni naturali nel modo migliore. Alcune foto saranno scattate mentre tutti fissano l’obiettivo, tuttavia la maggior parte saranno immagini spontanee e ricche di quei dettagli che le rendono così speciali.

 

Catturare gli istanti più belli in vacanza al mare

Il luogo dove i bambini (ma anche noi adulti) ci sentiamo più liberi è sicuramente il mare.L’ampio litorale e le luci soffuse del tramonto possono essere lo scenario perfetto per immagini spontanee e immortali, che mostreranno la famiglia durante una sera d’estate. Il fotografo lascerà che i bambini corrano sulla spiaggia, che si bagnino i piedini in acqua, che saltino a cavallino del papà, qualsiasi gesto e semplice azione serva per tirare fuori un po’ di risate autentiche e regalare immagini senza tempo che catturino il loro approccio naturale, divertente e ottimista alla vita.

 

Outfit “fantasia” per un solo componente

Per l’abbigliamento da scegliere per la sessione fotografica è opportuno riservare l’outfit con una stampa a “fantasia” (fiori, righe ecc.) ad un solo componente della famiglia; gli altri dovranno vestire in tinta unita o l’effetto potrebbe non essere dei migliori. Texture diverse rischiano di rendere le figure poco armoniose ed eleganti nell’insieme, o ancor peggio stridere tra di loro. Optate quindi per uno stile  più classico, o comunque per un look senza tempo, che manterrà le foto sempre belle e attuali anche col passare degli anni.

 

Abito per la mamma

La mamma, dovrebbe sempre optare per un abito. Lungo o corto, l’importante è mettere in risalto il punto vita, è un trucco che addolcisce molto la figura e dona femminilità. E se l’abito proprio non convince, si può sempre scegliere una gonna con un top, l’importante è che venga valorizzata la sinuosità del girovita. Il consiglio è quello di indossare qualcosa di “più elegante” degli outfit da giorno, un servizio fotografico è sicuramente una buona occasione ad esempio per indossare capi in seta, in chiffon o un abito in maglia. Investire una parte del budget, ma soprattutto del tempo, nella scelta degli abiti è certamente la cosa più importante per la buona riuscita delle fotografie di famiglia, qualsiasi sia la location scelta.

 

La palette di colori per la famiglia

Scelto l’abito è il momento di capire su quali toni virare per la scelta della palette del servizio. Qui entra in scena il più grande tra gli alleati: Pinterest. Sul sito infatti, non solo si troveranno moltissime combinazioni di colori e stili per tutta la famiglia, ma si potrà indirizzare direttamente la ricerca sul mood fotografico che si desidera avere. Ci sono tantissime immagini che possono essere d’ispirazione sia per scatti all’interno di casa, che per la spiaggia, in giro per la natura, persino per la neve! Il consiglio è quello di scegliere 2-3 colori per la palette base e poi variarne le nuance, giocando sul contrasto tra tonalità scure e chiare, altrimenti il rischio è quello di incappare in un effetto monocromo pantone esteticamente poco affascinante.

 

Peluche  e ricompense per i bimbi per scacciar via la timidezza

Se la timidezza si fa sentire una volta davanti alla macchina fotografica munitevi dei pupazzi preferiti dei bambini, così avranno un oggetto “di fiducia” da stringere tra le mani. È inoltre consigliato avere sempre a portata di mano una borsetta con caramelle, lecca lecca ed un succo di frutta (meglio una bottiglietta in vetro con una cannuccia) che sono utili per le foto e per far distrarre i bambini. Inoltre è fondamentale per i genitori permettere ai bambini che dopo le fotografie di famiglia, se staranno al gioco, avranno una ricompensa: un gelato, una ciambella o una piccola sorpresina, sono sempre ottimi incentivi!

 

Giochi e passeggiate per istantanee a prova di amici a 4 zampe

Cane o gatto che sia, un animale domestico deve abituarsi alla situazione nuova, come può essere una sessione fotografica in famiglia, per questo ha bisogno di avvicinarsi e annusare, e perché no, di giocare un po’ per rilassarsi! Quindi prima degli scatti è necessario fare delle prove tecniche. Provare delle pose, delle corse, le reazioni ai comandi e ai giochi. Si possono fare dei test anche a casa prima dello shooting, per far abituare gli animali al clic della macchina fotografica. L’importante è divertirsi! Il tema è quello di essere liberi e di farsi una bella risata insieme a loro senza forzare mai nulla. Più il clima sarà rilassato, più belle e spontanee saranno le foto! Il consiglio è quello di non far stancare troppo il cucciolo però, o si finirà per avere solo scatti in cui apparirà stanco! Da ricordare sempre che non si può lavorare con un animale che ha fame o che ha bisogno di muoversi un po’. Quindi prima dello shooting fotografico, è fondamentale farlo mangiare e farlo scorrazzare un po’ in giro prima di iniziare a scattare le foto. Questo aiuterà il cane a rilassarsi, ad essere concentrato e a non correre in giro per l’eccitazione. Nel caso dei gatti è opportuno che escano a fare un giretto prima di scattare. Possono infatti essere disperati quando hanno voglia di stare all’aperto e non smetteranno di miagolare alla porta.

 

Chi è Lara Emme

 

Con una laurea in Fotografia per la Moda conseguita presso la facoltà di Architettura dell’Università degli Studi di Firenze, Lara Emme, mamma di Giovanni, fotografa di famiglia e matrimoni, ha scelto questo lavoro perché racchiude tutti i valori che più ama: la passione per il mare, l’interesse per la moda e l’amore per le cose semplici e vere della vita, come gli affetti familiari o un bella passeggiata sulla battigia. Co-founder insieme al marito Cristiano di Facibeni fotografia, studio fotografico specializzato in Destination Wedding, la classe dei loro scatti e l’ottima qualità del loro lavoro sono stati spesso citate dai più quotati blog e mostrate su vari magazine internazionali. Lara Emme si è occupata di diverse campagne pubblicitarie, le sue immagini sono state scelte per le campagne di Le Bebè Enfant, Ciccino e molti altri; con all’attivo collaborazioni con noti gruppi leader nell’abbigliamento neonato e bambino, come le Follie’s Group.