Fabio Caprara: ogni donna può invecchiare restando bella

Ho sempre nutrito una discreta dose di scetticismo nell’approcciare la medicina estetica e badate bene, non parlo di chirurgia, ma di medicina. Spesso, troppo spesso, infatti si fa confusione buttando tutto nello stesso calderone. Il bello dello scetticismo, però, è che ti dà margine per ricrederti e per passare nel gruppo degli “stupiti, contenti ed entusiasti” che si fanno portavoce di una sorta di miracolo possibile.

Fabio Caprara
Fabio Caprara

Questo mi è accaduto durante l’incontro con il dottor Fabio Caprara, poche settimane fa. Intanto la disponibilità, la cortesia, la semplicità e la voglia di coccolare le sue pazienti è decisamente contagioso fino a far sentire ognuna di noi presenti unica e speciale.

“Una donna, a un certo punto della sua vita, si guarda allo specchio e fa un bilancio non solo estetico e fisico”, ha affermato tra una chiacchiera e l’altro il dottor Caprara, che ha proseguito: “Le rughe, infatti, rappresentano la nostra vita e, non sempre, ci piace portarla così pesantemente sulla pelle. Perché, allora, non dare a ogni donna la possibilità di invecchiare al meglio, senza fare disastri estetici?”.

E la parola disastro estetico è stata la chiave di volta della mia “conversione”. Una medicina estetica dosata, studiata, mai eccessiva e con prodotti di qualità – infatti – è l’arma vincente di Fabio e del suo staff. Banale, parrebbe, giusto? Eppure in un mondo dove ti ritrovi, sempre più spesso, volti distrutti da botox, filler e micro interventi devastanti, non lo è per nulla.

SNR_2875

Alleati domestici per noi donne sono i prodotti messi a punto dal team di Caprara. Si tratta di prodotti che ho provato per circa 3 settimane e che hanno riacceso il mio viso stanco, sfibrato e… invecchiato dai miei (quasi) 42 anni. Un contorno occhi dalla consistenza fresca e leggera unito a una crema che, al tatto, sembra quasi una mousse ricca e nutriente che ho utilizzato mattina e sera. Il tutto accompagnato da uno scrub delicato e per nulla aggressivo e due maschere. Una come “pronto intervento” e una adatta a un uso più regolare.

Tutti i prodotti sono ottenuti grazie all’impiego di una sofisticata ingegneria molecolare. Non contengono peptidi bionimetici, ma utilizzano i veri Fattori di Crescita EGF e KGF; proteine che legano i propri recettori alle cellule epiteliali con lo scopo di attivare la proliferazione e la differenziazione delle cellule. Questo giusto per dare due pillole di informazioni tecniche per le più attente.