fbpx

Isole Canarie: 5 motivi per cui gli italiani le amano

Sono avventurose, adatte alle famiglie, ecosostenibili, si mangia bene e sono romantiche al punto giusto

Isole Canarie, arcipelago ai confini dell’Oceano Atlantico. Perché gli italiani le amano così tanto, scegliendole di anno in anno sempre più come meta di vacanza ideale? Per ben 5 buoni motivi, tra cui: l’ecosostenibilità e l’attenzione all’ambiente dell’isola di El Hierro, la golosità delle materie prime di La Gomera, il romanticismo di La Palma, le avventure formato famiglia di Lanzarote e l’adrenalina che si vive a Gran Canaria.

La varietà di paesaggi offre infatti spazi e ambienti adatti a chiunque, tra coste dalle acque cristalline e cime ardite, tra foreste lussureggianti e punti panoramici, abbracciati da un’atmosfera unica nel suo genere.

L’ecosostenibilità di El Hierro

Le Isole Canarie vantano un clima primaverile tutto l’anno, con molte ore di luce solare e tanto vento.

Caratteristiche queste che rendono in particolare  l’isola di El Hierro, dichiarata Riserva della Biosfera dall’UNESCO,  vocata verso la sostenibilità, l’autosufficienza energetica e la salvaguardia dell’ecosistema marittimo e terreste, e dunque verso un tipo di  al “turismo lento”, che  cattura i visitatori per il contrasto tra le sue terre vulcaniche, il verde dei suoi boschi rigogliosi e la trasparenza dell’acqua.

 Oltre all’autosufficenza energetica, l’isola continua a puntare sull’energia rinnovabile e sulla sostenibilità anche nei trasporti e nel turismo. Proprio per questo a El Hierro diverse sono le proposte di alloggio green-friendly, tra bio-rifugi, eco-abitazioni e residenze agro-turistiche.

 

La golosità delle materie prime di La Gomera

L’ottimo cibo locale è un altro buon motivo per scegliere le Isole Canarie come meta per le vacanze.

Il Gofio delle Canarie, per esempio, è parte dell’identità di questo luogo: antica farina dal profumo intenso a base di una miscela di cereali tostati e macinati nei tradizionali mulini che si produce ancora oggi secondo la ricetta degli aborigeni vissuti oltre 1.000 anni fa. È un ingrediente base della cucina locale, ricco di minerali, proteine e carboidrati, ma povero di grassi e viene impiegato anche in preparazioni di carne come lo stufato delle Canarie o insieme al brodo di pesce nella zuppa tipica, il sancocho.

Recarsi nei tradizionali mulini significa fare un salto nel passato delle isole e conoscere una parte importante della cultura contadina, scoprendo un prodotto dall’aroma unico. Sono ancora in funzione 34 mulini, tra cui il Molino Imendi Gofio, a San Sebastián de La Gomera, la città più importante dell’isola famosa per essere stata l’ultimo approdo di Colombo alla volta dell’Oceano, ricorrenza che si ricorda ogni 6 settembre tra le strade del centro storico, le case colorate e i cortili dall’architettura tradizionale.

 

Il romanticismo di La Palma

L’isola di La Palma, invece, è un richiamo per i più romantici. Prima Riserva Starlight al mondo grazie alla sua posizione privilegiata, offre una volta stellata senza paragoni, con un cielo limpido e trasparente, uno dei migliori al mondo per l’osservazione delle stelle

Denominata “La Isla Bonita”, La Palma è ricca di paesaggi incredibili, boschi millenari e cime sorprendenti. Tra i più rinomati punti di osservazione ci sono Llanos del Jable, Llano de la Venta, Montaña de Las Toscas, Roque de los Muchachos.

Per coloro che vogliano sperimentare la sensazione di toccare il cielo con un dito, l’estate è il periodo perfetto: da fine luglio al 20 agosto, infatti, è possibile assistere allo spettacolo delle Perseidi, uno sciame meteorico che in genere si manifesta in tutta la sua magnificenza intorno al 12 agosto, con le famose “lacrime di San Lorenzo”.

Le avventure formato famiglia di Lanzarote

Se invece si è alla ricerca dell’isola perfetta per grandi e piccini, Lanzarote può essere la destinazione ideale: una meta in cui godersi qualche giorno di relax o una vacanza all’insegna dell’avventura. Il suo clima mite, l’atmosfera rilassata, la natura vulcanica, i suoi paesaggi lunari e le sue spiagge paradisiache incantano.

Oltre alle rinomate spiagge, le attrazioni uniche non mancano. Il clima bello tutto l’anno permette di cimentarsi in attività come lo snorkeling, le escursioni in catamarano oltre alle immersioni subacquee, il kayak e le visite in sella a un cammello nella cornice del Parco Nazionale di Timanfaya. Luogo dai colori vivaci, natura e meraviglia si fondono in un accordo unico e senza tempo.

Oltre al Parco Nazionale di Timanfaya, tra le principali località da visitare con la famiglia vi sono i Jameos del Agua, la Cueva de los Verdes, Teguise e la Costa di Papagayo. Quest’ultima è una caletta di sabbia bianca a forma di mezzaluna che rende le acque della costa immobili e trasforma la spiaggia in un’immensa piscina naturale.

 

L’adrenalina delle vette di Gran Canaria

Per chi infine cerca una vacanza nel segno dell’adrenalina, la destinazione più ideale e senza dubbio Gran Canaria. L’isola, nota come “il continente in miniatura”, ospita una delle principali zone di arrampicata sportiva di tutto l’arcipelago: il Parco Naturale di Tamadaba, nel nord di Gran Canaria. Con le sue circa 400 vie fino ai 40 metri di lunghezza, offre numerosi percorsi ben attrezzati sia per principianti sia per i più esperti. Qui, il brivido e l’ebbrezza che le alte vette sanno regalare sono senza paragoni, tra paesaggi incontaminati e una rigogliosa foresta di conifere.E dal belvedere di El Balcón si possono ammirare le famose scogliere a forma di coda di drago e  la spiaggia appartata di Guayedra con la sua gola costellata di palme.

 

Web: Ciao Isole Canarie
Youtube: Isole Canarie
Twitter: The Canary Islands
Facebook: Ciao Isole Canarie
Instagram: @Ciaoisolecanarie