Buoni propositi per l’anno nuovo: 3 mosse per avere denti più sani e belli

Lavarsi i denti è un gesto che appartiene ad ognuno di noi, anche se spesso ci dimentichiamo della sua importanza, scordandoci che la pulizia dei denti è una routine fondamentale per la loro salute. Altrettanto spesso, tendiamo a lavarli in modo distratto e scorretto, senza focalizzarci più di tanto sui movimenti che andrebbero fatti. Eppure preservare una corretta igiene dentale è fondamentale a garantire la  salute della nostra dentatura ed evitare problemi frequenti come le carie. Prendendo le dovute precauzione, inoltre, sarà anche possibile riuscire a risparmiare sulle spese odontoiatriche. Per questo ho deciso di passere in rassegna 3 modi per avere denti più belli e sani: l’inizio dell’anno è infatti il momento ideale per stilare una lista dei buoni propositi che ci accompagneranno nei prossimi mesi.

Scegliere con attenzione lo spazzolino

Sembrerebbe banale, ma in realtà la scelta dello spazzolino non va mai fatta con superficialità e pressapochismo. Per scegliere lo spazzolino giusto, bisogna tenere conto di diversi aspetti. In primo luogo, occorre guardare al livello di durezza delle setole. Non tutti sanno che gli spazzolini, come si può vedere qui, possono essere di vario tipo: setole morbide, medie o dure a seconda delle necessità personali. E non è tutto: esistono poi diversi tipi di spazzolino, dai modelli elettrici a quelli più classici di tipo manuale. La scelta va fatta in base a una serie di considerazioni: solitamente i modelli di tipo elettrico sono in grado di rimuovere un maggiore quantitativo di placca, a patto di saperli usare nel modo corretto. In ogni caso, esistono delle regole e delle caratteristiche che dovrebbero appartenere ad ogni spazzolino per poter essere considerato di qualità: la testina ad esempio, che dovrebbe essere piccola, ma anche la flessibilità delle setole. La prima caratteristica consente, infatti, di raggiungere qualsiasi zona del cavo orale, mentre la seconda permette di ottenere ottimi risultati anche nelle aree più difficili da raggiungere.

Lavarsi i denti nella maniera corretta

Altra azione tanto semplice quanto fondamentale è la modalità con cui si spazzolano i denti: bisogna seguire una serie di indicazioni per riuscire a rimuovere correttamente tutto lo sporco. Molte persone lavano i propri denti usando una tecnica scorretta, e questo va ad influire pesantemente sulla salute dei denti. Sono soprattutto i giovani che dimostrano di avere scarsa dimestichezza con uno strumento come lo spazzolino: secondo i dati ufficiali, solo il 5% dei 18enni pulisce l’intero arco dentale e lo fa in arco di un tempo troppo breve. Gli step da compiere sono i seguenti: per prima cosa serve iniziare dalle superfici esterne degli archi, compiendo un movimento in verticale, dunque spazzolando dalle gengive fino alla punta (mai all’inverso). Il secondo step vede la pulizia delle superfici interne dei denti: qui si consiglia di adottare un movimento rettilineo, dall’interno in direzione dell’esterno. Si chiude con la zona masticatoria dei denti: si procede in avanti e all’indietro, dedicandogli il tempo necessario a passare almeno un paio di volte sull’intera dentatura.

Usare il bicarbonato di sodio

Infine, voglio parlarvi di un prodotto naturale molto utile alla bocca: il bicarbonato di sodio è un prodotto casalingo che può portare numerosi benefici ai denti, poiché ha delle proprietà davvero miracolose. Innanzitutto è uno sbiancante naturale, e non è un caso che sia presente nei dentifrici e che venga impiegato anche negli studi odontoiatrici. In secondo luogo, questa sostanza può essere usata per realizzare un collutorio fai da te. Bisogna comunque usarlo con parsimonia, perché è un prodotto aggressivo e può andare a intaccare lo smalto dei denti.

Dalla scelta all’uso dello spazzolino, passando per il bicarbonato, sono diverse le precauzioni da prendere per provvedere alla propria igiene orale.