Nave de Vero, un luglio a tutto jazz

Un luglio a suon di jazz quello che ha preso vita tutti i venerdì al Nave de Vero, centro ubitcato a Marghera (Venezia) estremamente innovativo e che, ogni anno, attira un numero – sempre crescente – di appassionati di jazz proprio per la presenza di grandissimi musicisti. Gino Vannelli, The New York Voices, Hiromi – The Trio Project, Karima & Dado Moroni Trio e Tomatito, infatti, sono state le grandi voci che hanno animato questa terza edizione del Nave de Vero in Jazz.

2006_jazz

Una sola vera e incredibile protagonista, lungo tutto il mese, la musica. Felicemente accompagnata da menu dedicati, luci soffuse e dettagli a tema. Un’atmosfera che si è dimostrata, ancora una volta, unica per cinque appuntamenti dedicati agli appassionati del genere, ma non solo. Perché la musica, si sa, è uno dei linguaggi universali per antonomasia. Strumento in grado di unire anche nelle diversità e di aggregazione importante.

Il 1° luglio Gino Vannelli ha inaugurato, in grande stile, “Nave de Vero in Jazz 2016” con la sua voce elevata e sensuale. Sono seguiti i The New York Voices che l’8 luglio hanno portato l’eleganza della loro la musica, insieme alle loro voci impeccabili in scena. E’ stato, poi, il turno (15 luglio) di Hiromi Uehara, pianista e compositrice giapponese e di Karima & Dado Moroni Trio (22 luglio) che hanno illuminato la serata esibendosi con i brani tratti da “Lifetime”, album che raccoglie le canzoni che hanno segnato le tappe della vita di Karima interpretate in una raffinata chiave jazz. Capolavori indimenticabili, che incanteranno la platea grazie alla voce dell’artista italo-algerina

La terza ediziona, si è chiusa, infine, il 29 luglio con una serata particolare all’insegna del flamenco con Tomatito, una personalità carismatica e una vita dedicata alla diffusione della musica gitana. L’artista si è esibito con “Soy flamenco”, spettacolo dal ritmo accattivante e dalla grande carica emotiva.

Un mese che ha raccontato lo spirito autentico di Nave de Vero, che vuole essere un luogo di intrattenimento aperto a tutti e non solo uno spazio dove trovare un’offerta commerciale ampia e di qualità in un contesto estremamente sostenibile, ma una vera piazza per l’aggregazione e il divertimento.