MYSECRETCASE TRACCIA L’IDENTIKIT DEL SEGMENTO MILLENNIAL E ANNUNCIA UN NUOVO CICLO DI CONSULENZE SESSUOLOGICHE GRATUITE

Sentono la mancanza di un’adeguata educazione sessuale, temono di non essere all’altezza delle aspettative del proprio partner, raggiungono difficilmente l’orgasmo ma si informano, sperimentano e sono aperte all’utilizzo di sex toys di coppia come strumenti di ricerca e di condivisione del piacere.

Lo rivela un’analisi dei dati di MySecretCase e-commerce dedicato al piacere delle donne e leader in Italia nella vendita di sex-toys con 200.000 visitatori unici mensili, che lo scorso ottobre ha lanciato “Millennial Sex”: un progetto interamente dedicato alle donne tra i 18 e i 35 anni che – oltre a comprendere la prima video-guida al piacere in Italia per i Millennial – ha dedicato a questo segmento 3 mesi di consulenza sessuologica gratuita, attraverso appuntamenti tematici in diretta su instagram, con Anna Zanellato, sessuologa e psicologa clinica specializzata in educazione sessuale per minori e formazione per insegnanti e genitori.

È normale praticare l’autoerotismo? Esiste il punto G? Non raggiungo l’orgasmo: che problema ho? Come sconfiggere la paura di osare troppo? Nel momento in cui le risposte sessuali non coincidono bisogna parlarne? Come si scelgono e si usano i sex toys di coppia? Sono queste alcune delle paure e delle perplessità più ricorrenti della generazione MIllennial ed emerse durante le consulenze sessuologiche di Anna Zanellato. E i dati che oltre a confermare l’importanza di programmi di informazione ed educazione sessuale, rivelano il bisogno di sperimentare e mettersi in gioco con se stessi e con il proprio partner.

In soli 10 appuntamenti, infatti, sono state più di 30.000 le visualizzazioni online, le interazioni in diretta, le email e i messaggi privati di consulenza rivolti a MySecretCase e ad Anna Zanellato. Tra questi il 60% sono state donne e il 40% uomini – nelle fasce di età comprese tra i 18 e i 24 anni (60%) e tra i 25 e i 35 (40%) – alla ricerca di un consiglio e di un supporto nella scelta dei gadget più adatti alle proprie caratteristiche.

E secondo i dati raccolti dalla startup sul segmento Millennail sono state le donne le maggiori acquirenti di sex toys (52%) nel 2018, seguite quasi a pari merito dagli uomini (48%) con una spesa media di 65 euro a testa per l’acquisto online di gadget dedicati al piacere. I più gettonati? Nel 2018 si riconfermano in crescita quelli dedicati alla coppia (40%), con una netta preferenza per i vibratori wireless che attraverso un’applicazione sul telefono permettono di interagire ed entrare in intimità con il partner anche a chilometri di distanza , e gli strap-on dildo, i falli indossabili dedicati alle coppie arcobaleno. Milano si riconferma la città più erotica (20%) seguita da Roma (15%) e Torino (5%) ma sono Bergamo e Napoli nel 2018, le città più in crescita in termini di vendite. E se le donne Millennial sono le più curiose ed esigenti in rete e quelle più dinamiche in termini di acquisti – con una netta preferenza per ovetti vibranti e succhia clitoride – non si può dire altrettanto per 2 l’attenzione e la cura del proprio benessere sessuale: solo il 15% delle donne, tra i 18-35, ha infatti acquistato nel 2018 le palline vaginali per l’allenamento del pavimento pelvico; un dato ancora troppo basso visto che bisognerebbe iniziare a utilizzarle sin da giovani per evitare, negli anni, conseguenze come l’incontinenza e il prolasso uterino.

“Di fronte a una domanda così urgente e delicata, abbiamo sentito il dovere di continuare a dare il nostro supporto e rispondere alle curiosità dei giovani utilizzando il loro stesso linguaggio, fresco, immediato e divertente. Tutti i martedì tra le 19.00 e le 21.00, ripartiremo con un nuovo ciclo di consulenze sessuologiche gratuite con Anna Zanellato, disponibili, sull’account di MySeceretCase. Le date e i programmi verranno definiti settimanalmente per dare l’opportunità a tutti gli utenti di proporre curiosità e temi di discussione” .

dichiara Norma Rossetti – CEO & Founder di MySecretCase.